Browsing CategoryHi Tech

App MySi: interfaccia semplificata per pagamenti e gestione carta

Ho provato la nuova app #MySI di CartaSi, mi ha stupito grazie all’interfaccia grafica e alla praticità d’uso. Gli sviluppatori hanno lavorato molto per ottenere un’interfaccia pulita e intuitiva, facile da usare e con le informazioni fondamentali, con tanto d’immagine della carta.
MySi è pensata per gestire i propri acquisti e controllare le attività sulla carta attraverso lo smartphone.
L’app funziona con ogni tipo di carta Visa e Mastercard (carte di credito, di debito e prepagate), è disponibile sia per iPhone che per dispositivi Android.

Per i clienti è possibile: gestire le proprie carte di pagamento e controllo di saldo e movimenti, fare acquisti con smartphone, in negozio e online (MySi Pay) , attivare servizi di sicurezza e notifiche (sms alert + Notifiche pre e post login), ricaricare carte prepagate ed effettuare ricariche telefoniche, oltre a richiedere premi attraverso il programma di loyalty (IoSi).

iTunes Store

Google Play
Buzzoole
Buzzoole

MyCicero l’app Cicerone per i tuoi spostamenti “smart” con l’auto ed i mezzi

La mobilità è la nuova frontiera per l‘innovazione e il mobile, lo stato dell’arte della tecnologia offre numerose soluzioni, sono ancora di più quelle che metterà a nostra disposizione in un prossimo futuro, molte le “strade” aperte con il solo limite della creatività d’ingegneri e sviluppatori. Per esempio, in molte città muoversi di giorno solamente con l’auto è un vero problema: zone a traffico limitato, traffico o parcheggi introvabili.

MyCicero è l’app pensata per chi preferisce gli spostamenti “misti”, ovvero auto+mezzi pubblici e per chi ama la comodità. L’applicazione è disponibile per iOs, Android e Windows, è gratuita, ma è necessario caricare del credito per utilizzare i servizi, esattamente come succede con le Sim ricaricabili per il telefono cellulare. I lettori di CloseToYou possono utilizzare il codice promozionale MYC36521 per un credito di due euro.

MyCicero è un’app all’insegna dell’integrazione che guida l’utente negli spostamenti urbani come una sorta di Cicerone, risolvendo di volta in volta i suo problemi: dal pagamento del parcheggio, al biglietto o ticket per i trasporti locali o interregionale, fino al pagamento on-line delle multe e la segnalazione di disservizi.

Parcheggiare con myCicero è il modo più semplice per risparmiare sulla sosta, è possibile visualizzare il parcheggio più vicino, attivare e terminare la sosta da app, con una chiamata o con un sms e pagare soltanto i minuti effettivi di utilizzo. L’applicazione consente la richiesta di una fattura e la memorizzazione della posizione dell’auto per ritrovarla con facilità.

 

MyCicero è realizzata in Italia, ma è disponibile anche in lingua Inglese. Oltre alla possibilità di acquistare biglietti per i mezzi pubblici (bus e metro), l’app comprende anche il treno e offre anche il servizio di consultazione dell’orario e la scelta delle migliori soluzioni per raggiungere la propria destinazione. Le icone sono di grosse dimensioni e intuitive, le didascalie aiutano nella comprensione di ogni passaggio e schermata.

I nostri spostamenti con l’auto sono sempre più smart, e le app svolgono un ruolo fondamentale per vivere al meglio con la propria vettura in un’epoca di grandi cambiamenti, come per esempio MyCicero una modalità di trasporto trasporto facile e veloce con risparmio di tempo e soldi e pagamento solo dei minuti effettivi d’utilizzo.
Buzzoole

Il piacere della scrittura… e dei blog

Milano, 17 giugno 2014 – Un anno fa circa ho conosciuto Paola Italia, lei è professoressa associata di Letteratura Italiana alla “Sapienza” Università di Roma. Oltre a questo, lei è anche curatrice e direttrice della collana di libri  Scritture Contemporanee per Mondadori Educational. Sono volumi in cui specialisti ed esperti con chiarezza e casi pratici aiutano a capire e ad affrontare la stesura dei vari tipi di testi che si incontrano nella vita di tutti i giorni, lavorativa e non. Come scrivere una tesina, un post per i social media, una newsletter oppure una storia breve. Consigli tecnici e specifici per riscoprire un piacere spesso dimenticato in un’epoca in cui domani la fretta, quello della scrittura.

 

Parlando con Paola e condividendo dei progetti, è nata l’idea di realizzare un volume della collana che aiutasse a capire come e in che modo scrivere per i blog.
Scrivere per i Blog per Scritture Contemporanee sarà il mi prossimo libro, in uscita negli ultimi tre mesi dell’anno. Dopo Twitter per la Tua Vita e il Tuo Business, torno a cimentarmi con una nuova fatica.

In questi mesi tramite il corso di formazione #close2digital e parlando con le aziende, mi sono reso conto di un cosa, il tema blog è molto più attuale di quello che può sembrare a prima vista. Tutti ne vogliono uno, tutti vogliono far parlare dei propri clienti su un blog, ma in pochi hanno un’idea chiara di questo strumento. Chissà mai che il libro possa essere utile e si possa reperire più facilmente di quello su Twitter. L’appuntamento è tra qualche settimana, dopo l’Estate, per ora godiamoci i Mondiali in Brasile.

 

Asics FootID: di che corsa sei te lo dice l’hi-tech

Milano, 3 febbraio 2013 – Sapere come corri non è uno sfizio da esaltati. Conoscere il proprio stile di corsa è importante sia per chi ha appena iniziato sia per i maratoneti esperti.

Forse a causa della recente moda della calzature minimaliste – che ha fatto parecchie vittime per la gioia degli ortopedici – o forse perché il numero e la tipologia dei runners è in continuo aumento (non più e non solo impallinati), i negozi di scarpe sono sempre più attenti al rapporto con il cliente. Gli shop cercano di aiutarti nel migliore dei modi da subito, facendoti provare diversi tipi di “running shoes” e consigliandoti come farebbe un personal trainer. Guardare come è consumata la suola delle scarpe però non basta per capire se il tuo tipo di appoggio del piede è da pronatore o “neutro”,  il margine d’errore con questo metodo empirico esiste e non è così ridotto. Asics per andare incontro ai podisti e risolvere il problema in maniera scientifica, ha chiesto aiuto alla tecnologia.

 

Foot scan

L’ASICS FootID è una scansione tridimensionale del piede ottenuta tramite la tecnologia di analisi denominata 3D Foot Mapping technology, sviluppata dall’Institute of Sport Science in Kobe (Giappone). Il Mapping usa sia un sistema laser sia micro videocamere interpolando i risultati con un database per capire e consigliarti la scarpa da corsa più adatta, quella perfetta per il tuo profilo biomeccanico.

I vantaggi?
Gli aspetti positivi per chi utilizza questo tipo di test almeno una volta sono numerosi: capire il proprio stile di corsa, la misura precisa in millimetri di entrambi i piedi, la scarpa più adatta, l’altezza dell’ arco plantare, l’allineamento del tendine d’Achille e in generale una prevenzione degli infortuni. Sì perché, utilizzare una scarpa perfetta vuol dire anche meno problemi, meno male alla schiena o alle ginocchia.

Il sistema lavora su una sezione trasversale di laser e telecamere e ricostruisce sul display del computer una versione 3D del piede, sfruttando 43 posizioni di registrazione e calcolando 22 punti di misurazione. Tra i sistemi simili disponibili attualmente, il Foot ID si distingue per la precisione, misura con esattezza i diversi assi dei piede e gli angoli di punta.

Tutte le informazioni vengono salvate in un database personale del runner, questo è accessibile on-line, nel corso del tempo è possibile quindi consultare e controllare i cambiamenti nei risultati di misurazione.

Non avete più scuse, evitare i fastidiosi dolorini che affliggono chi corre è ora alla portata di tutti, o quasi, perché al momento il FootID in Italia è disponibile in pochi negozi  e in alcune manifestazioni di portata nazionale.